NOVATOP SWP - Novatop

NOVATOP SWP

Descrizione

Pannelli trestrati NOVATOP SWP prodotti con legno di conifere, essicato al 8% (larice al 12%). Ogni strato è formato da lamelle in legno massiccio. Il pannello a tre strati è composto da uno strato centrale, girato di 90° rispetto gli strati esterni. Lo spessore degli strati è variabile e determina lo spessore finale del pannello. Le lamelle dello strato centrale sono incollate longitudinalmente e sono giunte nella lunghezza testa a testa oppure possono essere continue. Il loro spessore è massimo di 42 mm. Gli strati centrali si producono con lamelle intere di spessore 6 o 9 mm e di larghezza da 93 a 143 mm. Su un singolo pannello si trova sempre lo stesso spessore delle lamelle in superficie e sono girate con lato destro verso l´esterno. I giunti longitudinali in ogni strato sono incollati tra di loro. La colla utilizzata è acquaresistente e l´incollaggio delle lamelle in superficie corrisponde a AW 100 oppure D4 secondo EN 204. Qualità di levigatura corrispondente a grana 100 (una levigatura più grossolana su richiesta).

Assortimento

Specie legnose: abete rosso dell´Europa centrale, abete nordico, larice siberiano, abete bianco
Spessori standard (mm):
14 (4-6-4), 16 (5-6-5), 19 (6-7-6), 21 (6-9-6), 27 (6-15-6), 27 (9-9-9), 32 (9-14-9), 42 (9-24-9), 50 (9-32-9), 60 (9-42-9)
Larghezze standard (mm): 1040, 1250, 2100, 2500
Lunghezze standard (mm): 2500, 2750, 3000, 4000, 5000, 6000
Pannelli con lunghezze non standard, con lamelle di superficie continue senza giunzioni: Lunghezze 7000, 8000, 10 000 mm, formato massimo 2500 x 10 000 mm, spessore 27 (9-9-9), qualità B- C/D
Formati non standard: su richiesta
Tipi dei pannelli: NOVATOP SWP, NOVATOP SWP SD – pannello secondo EN 13986, NOVATOP FREE – incollato senza formaldeide
Qualità: A, B, C, D e loro combinazioni (vedere nel campionario delle qualità in pdf). La classificazione delle qualità di lamelle di superficie secondo EN 13017-1 e normative interne di AGROP NOVA a.s.

Possibilità di lavorazione

Esempi di uso

I pannelli lamellari multistrati possono essere lavorati con tutti gli utensili e macchinari comuni per il legno massiccio. Per una lavorazione di superficie sono adatti tutti i metodi utilizzabili per il legno massiccio. Usandoli in ambiente esterno, si devono prendere in considerazione tutte le caratteristiche naturali del legno massiccio.
Nell´edilizia
Strutture per solai e pavimenti, copertura portante di tetti inclinati, sporgenze di tetti, rivestimenti, facciate, sovrastrutture, strutture interne, costruzioni di cappannoni, strutture da falegnameria, ecc. Qualità consigliata: B/C, C/C, C/D.
Nella falegnameria
Rivestimenti delle pareti, solai e tramezzi, pavimenti, scalinate, produzione di mobili e dell´arredamento interno, telai, porte, scuri, produzione d´imballaggi, scatole, ecc. Qualità consigliata: A/B, AB/B, B/B, B/C.